Regione Piemonte

Raccolta oli da cucina

Ultima modifica 14 maggio 2018

Il servizio di raccolta rifiuti del nostro Comune, in ottica di una ancor maggiore differenziazione dei materiali e rispetto dell'ambiente, si integra con un'ulteriore novità: da Settembre 2016 sarà possibile conferire gli oli alimentari domestici di scarto (di origine vegetale e animale), in un apposito contenitore. Visualizza la brochure

Le motivazioni che hanno indotto l'Amministrazione all'avvio della raccolta degli oli da cucina,  sono state incoraggiate dalle ragioni sotto sintetizzate:

  • riduzione dei rifiuti a carico del sistema fognario;
  • riduzione degli interventi di manutenzione (privati e pubblici) necessari a causa della formazione di tamponi grassi;
  • riduzione dei grassi alimentari negli impianti di depurazione (con implicita riduzione dei costi di gestione);
  • riduzione del rischio di soffocamento della flora e della fauna nei corsi d’acqua;
  • riduzione dell’uso di oli vergini nelle lavorazioni industriali a favore di quelli di recupero.

Informazioni utili per la corretta fruizione del servizio:

Dove si trova il cassonetto della raccolta?
E’ ubicato all’interno del cortile del Comune.

Come si conferisce l'olio?
Gli oli sono da conferire nel cassonetto esclusivamente in bottiglie di plastica (da quelle di bibite e acqua a quelle dei detersivi) chiuse e ben tappate.

Cosa mettere?
Oli dei barattoli sott’olio, oli derivanti da fritture e/o cotture in pentola, oli scaduti, burro e/o simili.

Cosa non mettere?
Residui di cibo, acqua di lavaggio di pentole, piatti, vasetti o di qualsiasi altro genere.