Regione Piemonte

Avere un animale

Ultima modifica 27 aprile 2018

Registrazione dei cani all'anagrafe canina

La presenza di cani randagi costituisce un problema sia sotto l’aspetto sanitario sia per quanto riguarda la sicurezza dell’abitato. La diffusione di malattie anche molto pericolose per l’uomo, le aggressioni e le morsicature, gli incidenti stradali, sono i fattori più gravi che vanno ad aggiungersi agli inconvenienti per l’igiene di strade e marciapiedi in città, ai danni che i cani inselvatichiti possono causare alla fauna selvatica nelle campagne e nei boschi, alle privazioni e alle sofferenze che gli animali senza proprietario inevitabilmente rischiano.
Per queste ragioni e con la finalità di controllare la popolazione dei cani è stata resa obbligatoria l’anagrafe canina, per qualsiasi informazioni e richiesta rivolgersi allo sportello veterinario dell'ASL di Biella.

Morte o cessione del cane - cambiamenti di residenza

Il decesso dell’animale deve essere comunicato ai fini della cancellazione dall’anagrafe canina.

Smarrimento di un cane

La custodia del cane è una delle più importanti cure che occorre riservare all’animale ed è un obbligo stabilito dalla legge prendere tutte le precauzioni per evitarne la fuga.
In caso di smarrimento va dato subito avviso alla polizia locale.

Cani randagi

Nel caso in cui di riscontri la presenza di un cane randagio bisogna avvisare la polizia locale.

Incidenti che coinvolgono animali

In caso di incidenti che coinvolgono animali occorre segnalare il caso alla polizia locale.

Condotta di animali in luoghi pubblici

Nei luoghi pubblici i cani vanno condotti sempre al guinzaglio. La museruola è un mezzo di sicurezza che è obbligatorio per gli animali particolarmente aggressivi.