Regione Piemonte

Atto di nascita

Ultima modifica 21 febbraio 2018

La denuncia di ogni nascita è obbligatoria, in quanto prevista dalla Legge, entro 10 giorni dalla data del parto.

Chi deve adempiere

Se il/la bambino/a è nato/a da genitori regolarmente sposati o viene riconosciuto da uno solo dei genitori la denuncia deve essere presentata:

  1. da uno dei genitori o da un loro procuratore speciale davanti al Direttore Sanitario dell'istituto in cui è avvenuta la nascita entro tre giorni dalla data del parto;
  2. da uno dei genitori davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza della madre (o del padre se vi è un preciso accordo) entro 10 giorni dalla data del parto;
  3. da uno dei genitori davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di nascita entro 10 giorni dalla data del parto;

Se il/la bambino/ è nato/a da genitori non sposati la denuncia di nascita deve essere presentata:

  1. da entrambi i genitori congiuntamente davanti al Direttore Sanitario dell'Istituto in cui è avvenuta la nascita entro tre giorni dalla data del parto;
  2. da entrambi i genitori congiuntamente davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza della madre (o del padre se vi è un preciso accordo) entro 10 giorni dalla data del parto (se il decimo giorno è festivo, la denuncia può essere effettuata il giorno successivo);
  3. da entrambi i genitori congiuntamente davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di nascita entro 10 giorni dalla data del parto.

Come si fa

Nel caso di denuncia di nascita presentata al Direttore Sanitario non è necessaria alcuna formalità. Nel caso di denuncia presentata all'Ufficiale di Stato Civile occorre presentarsi con l'attestazione di assistenza al parto rilasciata dal medico.